9 June 2017

Quanto costa sposarsi? Il video

#matrimoni#storiedaraccontare

Ciao a tutti,

nell’articolo di oggi parliamo del video.

Per alcuni clienti è un servizio a cui non si può rinunciare, per altri, invece, è un servizio addirittura superfluo perchè “tanto non lo vedrà nessuno”.  Posso, però, espormi? Non prendete questa cosa alla leggera considerandola una spesa in più da sostenere perchè nulla è da considerarsi “superfluo” se ha a che fare con i vostri ricordi. Conosco persone che non lo hanno fatto e adesso si sentono pentite perchè avrebbero voluto farlo vedere ai propri figli.

Come wedding planner, questo, è un aspetto che affronto sempre con i miei clienti perchè ci sono dei videomaker che fanno dei veri e propri cortometraggi a dir poco favolosi e si posizionano nella cifra che vi ho esposto in copertina.  Posso, però, contare sulla collaborazione di professionisti con costi nettamente inferiori e che offrono, seppur un prodotto più essenziale, un servizio di qualità. Parlarne non può far mai male : poi scegliete voi 🙂 ma un pensierino, io, ce lo farei 😉

Sottolineo tre aspetti importanti:

  1.  Il video è un discorso a se stante, che non ha nulla a che vedere con le foto. Quindi non fate l’errore di pensare che il fotografo che avete ingaggiato faccia anche la parte video : prima di tutto perchè se fotografa non può riprendere 😛 , in secondo luogo non tutti i fotografi sono associati ad un videomaker. Fotografo e videomaker sono due professionalità diverse.  Esistono due tipi di video: tradizionale e spot.  Si differenziano per la durata: il primo può arrivare a 40 minuti, il secondo si aggira sui 15 minuti. La differenza è il montaggio: il secondo sarà più dinamico, più veloce e con tutti i pezzi salienti.  Il prezzo non varia perchè il tempo dedicato alla giornata del matrimonio e il tempo per fare il montaggio  è sempre lo stesso. In questa sede non mi spingo oltre perchè ogni professionista dotato di buon senso e sensibilità commerciale andrà incontro alle esigenze della clientela. Io vi espongo la questione  sempre in modo generico cosicché voi possiate farvi un’idea 😉
  2. Il prezzo è dettato dal mercato : anche in questo caso, come per il fotografo, più un videomaker è richiesto più il suo prezzo di partenza sarà “importante”. In ogni caso, nella maggior parte dei casi, il prezzo è il risultato del numero di telecamere utilizzate, del tipo di riprese che vengono fatte ( es. aeree con sussidio di drone ), delle diverse location coinvolte che incideranno anche sul tempo impiegato per il montaggio, dell’inserimento di materiale audiovisivo esistente e delle ore di lavorazione sia durante le nozze che dopo.
  3.  Lasciate stare gli zii, i cugini e gli amici : anche il video è lavoro professionale. Se proprio non volete spendere una cifra considerevole per un vero e proprio cortometraggio cinematografico spendetene di meno ma almeno avrete un lavoro montato come si deve che vi emozioni sempre anche a distanza di tempo.  Questo vi eviterà di dover ricorrere a successivi interventi riparatori.  Questi si che sono soldi spesi male: si potevano evitare, no ;-)?

 

Spero, anche in questo caso, di avervi chiarito le idee. Dubbi? Domandatemi vi rispondo volentieri nei commenti.

Vi invito a leggere, se ve li siete persi anche i precedenti appuntamenti dove parlavamo di :

Vi preannuncio che la prossima volta parleremo di abito da sposa, make up e capelli !

Abbracci,

Claudia #storiedaraccontare

 

 

Claudia Carrara

Mi chiamo Claudia e sono una organizzatrice di eventi e matrimoni.

Mi piace pensare che ogni mio lavoro possa diventare una storia che amerete ricordare e raccontare nel tempo.

Se volete lasciare un commento o chiedermi qualche consiglio scrivetemi a

info@claudiapervoi.com

Utilizzando questo sito web si acconsente all'utilizzo di cookies in conformità alla nostra politica sui cookies   Ok